cos’è la FBL

LA STORIA DELLA FONDAZIONE

papàLa Fondazione Beppe Lungo ONLUS è stata costituita ufficialmente il 21 novembre 2012 per rendere omaggio alla memoria dell’attività, generosità e concretezza del dott. Commercialista Giuseppe Lungo. La Fondazione è nata per volontà dei famigliari, dei colleghi, dei professionisti che negli anni hanno collaborato con lui o che hanno semplicemente conosciuto e stimato Beppe, come lo chiamavano gli amici.

Questo organismo Onlus opera per la realizzazione diretta di progetti di utilità sociale, i suoi campi d’azione spaziano dal ramo assistenziale a livello socio sanitario al settore istruzione e formazione, dalla tutela dell’ambiente alla promozione della cultura e dell’arte, dalla tutela dei diritti civili alla promozione dello sport dilettantistico. Un bacino operativo di ampia portata, ma il principale intendimento in questa prima fase di lavoro è stato quello di concentrarsi su piccoli, ma concreti, progetti nel campo sociale.

Le prime attività filantropiche della Onlus sono state donazioni ad ospedali di macchinari o arredi di cui i reparti pediatrici necessitavano, appoggio ad attività assistenziali a favore di categorie svantaggiate e minori, attività a sostegno della ricostruzione post alluvione dell’ottobre 2011 ad Aulla e a sostegno del progetto di ricostruzione delle scuole comunali di Pieve Torina, borgo marchigiano dei Monti Sibillini gravemente danneggiato dal terremoto del 2016.

A livello statutario ci sono però alcuni punti fermi su cui la Fondazione Beppe Lungo Onlus si impegna in modo particolare: sviluppare ed incrementare progetti che favoriscano la crescita formativa, professionale e imprenditoriale di giovani e disoccupati del nostro territorio. Il primo passo in tal senso è stato erogare due borse di studio destinate agli studenti dell’ultimo anno degli istituti tecnico commerciali del nostro territorio (La Spezia, Massa Carrara e Lunigiana), nello specifico ad orientamento Amministrazione finanziaria ed Economia, per merito scolastico e per condizioni economiche.

Un altro proposito della Fondazione è quello di agevolare la preparazione di giovani e disoccupati nel campo artigianale, commerciale, informatico, dell’arte e della cultura, dando priorità al territorio della Lunigiana, ai mestieri e alle professioni tradizionali del territorio della Lunigiana e limitrofo, ed a coloro che si trovano in condizioni svantaggiate per motivi economici, sociali e familiari.

La Fondazione ha un occhio di riguardo inoltre per le iniziative socio-sanitarie attivate nel nostro territorio che mirano a migliorare le condizioni psicofisiche dei ricoverati negli ospedali locali. In particolare per l’anno 2018 il sostegno della Fondazione va al progetto di Day Hospital Oncologico (facente parte della rete ITT-Istituto Tumori Toscano), attivato presso l’Ospedale di Pontremoli, che mira a fornire un’assistenza psicologica non solo ai pazienti oncologici ma anche ai loro familiari.

L’Onlus Beppe Lungo punta a realizzare questi primi obiettivi e ad ampliare il ventaglio di attività, al fine di costituire un valido polo costruttivo e propositivo in campo sociale, culturale, formativo e professionalizzante. Come Beppe Lungo avrebbe voluto, con buone idee in testa, con gli attrezzi adatti in mano, con la volontà, l’umiltà e la concretezza, è possibile dare un reale contributo al nostro territorio e alle persone che lo vivono. Con il vostro sostegno.


LE ORIGINI DELLA FONDAZIONE

23 novembre 2011

Caro papà, ci hai fregati anche stavolta.

Sei riuscito ad andartene senza scalpore, senza lamentele, senza lunghe cure mediche che, lo sappiamo, non avresti mai sopportato.

Te ne sei andato quando cominciavi a imparare dive stavano le stoviglie, come funzionava la lavatrice e a ricordare quasi tutte le medicine da dare alla mamma… Avevi fatto un lavorone, lo sappiamo, ma non eri proprio tagliato per fare la colf…

Tu sei stato per tutti un professionista stimato, una persona onesta e di saldi principi, un uomo integerrimo.

Ma sei stato soprattutto il burlone, il dispettoso, quello pronto a dar soprannomi, a far battute, a strizzare l’occhietto vispo, a stuzzicare piccoli e grandi con lo stesso spirito buffonesco, strappando alla fine sempre una risata o almeno un sorriso a tutti.

Sei sempre stato un bel crostino, ma anche un sostegno incrollabile, una certezza. Per noi familiari, per i clienti, per gli impiegati. Serietà e risate, sostegno e staffilate, dosate in un mix difficile da riprodurre.

In questi due giorni le telefonate, le visite, i saluti per la strada hanno svelato a noi figli quanto era ampio il tuo mondo, e com’era variopinta la sua popolazione, ma tutti, dal farmacista all’amico del bar, dal compagno di caccia al comare muscolaio, dal collega commercialista al braccio destro nei campi, tutti ci hanno confermato un’enorme collettiva stima per quello che il mio padrino ha definito “un uomo giusto”.

Nel dolore questo ci rende orgogliosi, perché speriamo di avere ereditato questi valori da te e cercheremo di non deluderti.

Sappiamo che ogni “scappellotto” scherzoso che hai distribuito, ogni dispettuccio che hai fatto alle tue impiegate, ogni barzelletta in spezzino che raccontato al bar, e ogni aiuto generoso che hai dato in silenzio, non sono passati inosservati, e non saranno scordati.

Noi non ti scorderemo… testone, a volte scorbutico, attaccato a certe battute sempre ripetute, e  magari chiuso a tante novità, però sempre una roccia, una sicurezza e un riparo.

Grazie papà.


CERTIFICAZIONE ONLUS

La Fondazione ha ricevuto la certificazione ONLUS, che è possibile visionare cliccando qui.


Per informazioni e contatti è possibile scrivere alla mail segreteria@fondazionebeppelungo.it